Archivio mensile:gennaio 2017

Giornata Nazionale del Tesseramento: tutte le iniziative (segnalate)

……… facciamo il pieno di Costituzione.

Contro i neofascismi, la corruzione, la precarietà dei giovani, per un’Italia più giusta e civile.

Mapello (12 febbraio 2017), Dalmine (2 febbraio), San Giovanni Bianco (19 febbraio), Fara gera d’adda (11 febbraio) Continua a leggere

IL NEO FASCISMO OGGI IN ITALIA martedì 24 gennaio 2017, ore 21

Locandina_Mapello_3Nell’ambito del ciclo di conferenze “MACERIE il ritorno dei fascisti in Europa”
Presso sala Pellicioli | via Caravina n. 7 | Mapello (Bg)
Incontro con SAVERIO FERRARI, giornalista e scrittore
Modera Mauro Magistrati, presidente Anpi provinciale di Bergamo

CON IL PATROCINIO DEL COMUNE DI MAPELLO

PORRAJMOS: L’OLOCAUSTO DI ROM E SINTI. LETTURE PER NON DIMENTICARE

locandina serata porrajmosAnche quest’anno come ANPI abbiamo deciso di ricordare la Giornata della Memoria partendo da una vicenda poco conosciuta quale il dramma del Porrajmos, l’Olocausto di Rom e Sinti portato avanti da fascisti e nazisti in parallelo alla Shoah.

La Giornata della Memoria non può ridursi a una mera ricorrenza che, anno dopo anno, corra il rischio di perdere di significato. Negli anni passati l’ANPI Dalmine ha insistito affinchè i crimini contro l’umanità commessi dai regimi nazista e fascista venissero ricordati nella loro interezza al fine di diffondere, specialmente fra le nuove generazioni, una cultura della storia e della memoria che non vada smarrita.

Continua a leggere

Carissimo Renzo

Endine Gaiano, 1 gennaio 2017

Oggi alla Malga Lunga le bandiere sui pennoni sventolano meste quasi percepissero il sentimento di profonda tristezza e sconforto che pervade tutti noi in questi istanti in cui si rivolge l’ultimo saluto a un caro amico. E’ stato bello averti conosciuto caro Renzo; doloroso e commuovente dirti addio. Non ci parrà vero il non vederti più lassù nel Museo della Malga Lunga tutto intento a inserire dati nei terminali mentre tua moglie Dori ti osservava con affetto. La tua passione ti induceva a coccolare quasi con devozione quegli strumenti informatici che hanno permesso di conoscere a tutti noi il tuo immenso lavoro di ricerca storica e di travaso delle informazioni. Continua a leggere