DOMENICA 6 AGOSTO 2017 Settima edizione della CAMMINATA MARIO ZEDURI “TORMENTA”

Con il patrocinio del Comune di Endine Gaiano la sezione ANPI “Giuseppe Brighenti” di Endine Gaiano organizza la Settima edizione della CAMMINATA MARIO ZEDURI “TORMENTA”
da Endine Gaiano (località Fanovo) alla Malga Lunga sopra Sovere
DOMENICA 6 AGOSTO 2017 ORE 8:00
collaborano: Protezione civile di Endine Gaiano – Gruppo Alpini di Endine Gaiano – Polisportiva Sportclub lago d’Endine

Questa camminata non competitiva si svolge su un sentiero che la sezione dell’ANPI Giuseppe Brighenti titola a Mario Zeduri “Tormenta”, partigiano della 53° Brigata Garibaldi 13 Martiri di Lovere, ucciso nel combattimento del 17 novembre 1944 alla Malga Lunga. Ritenendo doveroso ricordare tutte le vicende resistenziali e la lotta antifascista che hanno contribuito in modo determinante a dare libertà, democrazia e pace all’Italia, la sezione ANPI di Endine istituisce questo appuntamento per ripercorrere uno dei sentieri che i “ribelli” utilizzavano nei loro spostamenti e farlo riscoprire ai giovani che idealmente si uniscono a quei resistenti che hanno dato la vita per un futuro di dignità e giustizia.
Abbiamo combattuto per riconquistare la libertà per tutti:
per chi c’era, per chi non c’era e anche per chi era contro
(A. Boldrini “Bulow”)

Ritrovo ore 8.00 in località Fanovo di Endine Gaiano
(piazzetta Giuseppe Brighenti “Brach”)

Partenza ore 8.30
Da Endine Gaiano si sale ai 562 mslm della frazione Fanovo sino alla chiesetta settecentesca di San Pietro.
Seguire la strada sulla destra che entra nel borgo ove poco dopo è sita la piazzetta Giuseppe Brighenti. Alla partenza si seguirà il sentiero il sentiero CAI 628 in direzione della frazione Palate che si raggiunge in circa 15 minuti di cammino.
Da qui si prende a sinistra una strada sterrata –CAI 628 – percorrendola fino a che, diventata sentiero, si raggiunge località Brignoli. Si continua risalendo il sentiero fino a sbucare nei prati di Botta di fronte alla cascina di Botta Bassa dove è allestito il punto di ristoro (1134 mslm).
Si prosegue verso destra – segnavia CAI 618 A – salendo fino alla sella sotto il Monte Grione dove si gode una splendida vista sul lago di Iseo e Monte Guglielmo.
Da qui si imbocca il sentiero segnalato con direzione Malga Lunga e, dopo aver attraversato in piano un tratto di bosco, si incrocia la strada agro-silvo-pastorale che scende in direzione Valpiana.
La si imbocca a destra e in circa 20 minuti si raggiunge il Museo Rifugio Malga Lunga (mslm 1235).

Note organizzative

Ritrovo al parcheggio della piazzetta Giuseppe Brighenti “Brach” a Fanovo alle h 8:00 per l’iscrizione gratuita alla camminata.

Partenza entro le h 8:30. Per problemi di organizzazione logistica, si richiede il rispetto degli orari.

Si consigliano scarpe adatte a escursione su sentieri accidentati.

Durante il percorso sarà garantito un punto ristoro alla Cascina Bonetti – Località Botta Bassa

Alla Malga Lunga funzionerà un servizio ristoro ad offerta libera

Il tempo di percorrenza è stimato in circa 2,50 h.

Informazioni pratiche

La Malga Lunga è raggiungibile a piedi da Sovere, Gandino, Endine e Ranzanico;

in automobile partendo da Gandino lungo una carrozzabile (10 Km) tortuosa ma asfaltata, fino alla località di Teade di Valpiana, quindi a piedi per circa 15/20 minuti, su sentiero o strada asfaltata.

Il comune di Gandino ha istituito una cartella “gratta e sosta” del costo di € 2,00 giornaliere per le autovetture in sosta nei parcheggi indicati in Valpiana, in distribuzione a Gandino presso alcuni negozi tra cui il Caffè Centrale sulla piazza del Comune e presso le sezioni ANPI per i relativi periodi di accoglienza presso la Malga Lunga.
Numeri utili

Malga Lunga 347/4763335

Bianca Cremaschi 3480066450

Il museo è visitabile tutti i giorni nei seguenti orari:

dalle 10.00 alle 13.00

dalle 14.00 alle 17.00

La sezione ANPI di Endine Gaiano, nel dare il benvenuto a quanti visiteranno il Museo, ricorda che: ” chiunque sosterà alla Malga Lunga, fruendo dei servizi disponibili, potrà concorrere con una libera offerta a titolo di contributo per il Museo Rifugio.”
(Art. 14 del Regolamento).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *