Archivio tag: casnigo

Iniziative verso il 25 aprile 2017 a Albino, Alzano, Bergamo, Casnigo, Dalmine, Gandosso, Colli di San Fermo, Calcinate, San Giovanni Bianco, Mapello, Tavernola, Endine

Presentazione libri, Racconti, Concerti, spettacoli teatrali, pranzi……….

25 aprile, BERGAMO: Ore 09.45 Piazzale Marconi Corteo Provinciale

Anche da Bergamo partirà il pullman per la manifestazione nazionale che si tiene a MILANO nel pomeriggio del 25 aprile (il pullman organizzato da CGIL, CISL e UIL Bergamo parte dalla Malpensata alle ore 13,30 con rientro alle ore 18.00 circa).

Volantino iniziative ANPI – ACLI

Continua a leggere

Domenica 2 Aprile 2017 – Casnigo inaugura Piazzale Giuseppe “Bepi” Lanfranchi

E’ con grande piacere che, dopo un percorso partito nel 2009 con il primo convegno tenutosi nel decennale della scomparsa di Bepi, siamo ad annunciare che Domenica 2 Aprile alle ore 10.30 festeggeremo l’intitolazione di un luogo pubblico al nostro Comandante. 

Il piazzale antistante il Campo Sportivo Comunale di Casnigo, appena rinnovato, è molto frequentato oltre che da tutti gli atleti e spettatori degli eventi sportivi anche dagli avventori del locale bocciodromo e dello stabilimento della Radici Fil poco distante.

Sarà quindi questo luogo a ricordare a tutti coloro che da lì passeranno il nome del casnighese Giuseppe “Bepi” Lanfranchi a cui è da molti anni intitolata la nostra Sezione. Continua a leggere

Centenario della nascita di Bepi Lanfranchi Teatro del Circolo Fratellanza di Casnigo Domenica 3 Aprile 2016 alle ore 17

Il prossimo 6 Aprile sarà il Centenario della Nascita del nostro comandante Giuseppe”Bepi” Lanfranchi.
Alla necessità di valorizzare questa ricorrenza,risponderemo concretamente con un’incontro di approfondimento sulla sua sua figura, sui suoi collaboratori e sull’antifascismo che ha sempre permeato Casnigo e la sua popolazione. Lo testimonia l’alto numero di partigiani e patrioti casnighesi (che comprende anche 2 caduti) oltre ai numerosi collaboratori civili. Moltissimi anche gli Internati Militari che rifiutarono di continuare la guerra al fianco dei nazifascisti e che per questo motivo restarono prigionieri nei lager e nei campi di lavoro tedeschi per molti mesi durante i quali molti di essi persero la vita a causa delle condizioni di lavoro, della malnutrizione e dei soprusi subiti. Continua a leggere